Domande Frequenti: Art WPC Bamboo

Domande frequenti

Tutto quello che vorresti chiedere sul WPC Bamboo

Il WPC resiste anche ai cambiamenti di colore e compattezza della superficie?

Essendo composto per il 60% da materiale naturale, il WPC Bamboo può con l’esposizione prolungata al sole e alle intemperie, cambiare leggermente la colorazione, senza per questo ingrigire o scolorare intensamente. Dopo un anno il colore rimane stabile.

Quali strumenti sono necessari per installare il WPC Bamboo?

Per l’installazione sia essa in verticale o in piano si utilizza un’attrezzatura standard, in possesso ad ogni professionista del legno: sega, martello, cacciavite, metro e livella.

Il polietilene contenuto nel WPC Bamboo è tossico o esala gas tossici nel caso venga bruciato?

No, il polietilene non è tossico, infatti è usato anche per contenitori alimentari. Bruciando si trasforma in biossido di carbonio e vapore.

Quali altri usi ha il WPC Bamboo?

Fioriere, pompeiane, spazi giochi bimbi, tettoie, gazebi e molto altro ancora.

Il WPC Bamboo si scheggia o si deteriora come il legno?

No, il nostro prodotto è sottoposto a test accelerati molto intensi che riproducono in laboratorio le mutazioni climatiche esterne più estreme. Scopri perché il WPC Bamboo è meglio del legno: clicca qui.

A quali temperature può resistere il WPC?

Ogni superficie realizzata in WPC Bamboo può resistere a temperature che vanno dai -40°C ai +60°C.

Quanto dura la garanzia dei prodotti Art WPC Bamboo?

Garanzia: tutti i prodotti sono coperti da garanzia che verrà rilasciata dall'azienda su richiesta del cliente a seconda del prodotto acquistato.

Contatta l'azienda

per avere tutte le informazioni
sui prodotti in WPC Bamboo.